Preziosi, gioiellerie

Descrizione dell'attività
Cos'è: 

Preziosi, gioiellerie

Sono oggetti preziosi quelli costituiti, in tutto o in parte, da metalli preziosi (oro, argento, platino e palladio, coralli e perle di ogni tipo) e da pietre preziose (diamanti, rubini, zaffiri, smeraldi e ogni altra pietra che sia unita a metalli preziosi). Metalli e pietre preziose possono anche essere venduti sciolti.

Requisiti per l'esercizio dell'attività: 

Per svolgere l'attività è necessario ottenere apposita autorizzazione rilasciata dalla Questura come previsto dall'articolo 127 del Regio Decreto 18/06/1931, n. 773 "Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza".

La documentazione necessario per svolgere l'attività deve essere trasmessa al SUAP come previsto dalla Sezione I, Tabella A del Decreto Legislativo 25/11/2016, n. 222. Sarà il SUAP a trasmettere la documentazione alla Questura.

Per ulteriori informazioni, consulta il sito della Polizia di Stato.

Domande e comunicazioni
Documentazione necessaria alla presentazione dell'istanza.
Informazioni sull'istanza
Dove si presenta: 
Allo sportello telematico
Iter del procedimento: 

La documentazione deve essere trasmessa al SUAP, che la trasmette in modalità telematica alla Questura per l'avvio del procedimento amministrativo (Sezione I, Tabella A del Decreto Legislativo 25/11/2016, n. 222).

In alternativa, la documentazione può essere trasmessa direttamente alla Questura.

.:: Copyright© GLOBO srl - C.F. e Partita IVA 02598580161 - All rights reserved ::.

Lo Sportello telematico unificato  |  Diritti e Privacy  |  Credits